Coppa Italia: Pls da appalusi, ma passa il Lammari

17 ottobre 2012 20:58 Commenti disabilitati

Franco Ciricosta ( foto gianpi)

Pro Livorno Sorgenti -  Lammari 3-3 ( dopo i tempo supplementari)
Pro Livorno Sorgenti ( 4-2-.3-1): Spagnoli, Botti ( 51’ Rossi G.) Vannucci, Falleni, Pacini, Sgariglia, Lambardi ( 63’ Barnini) Ercoli, Telloli ( 52’ Domenichini) Rossi F., Colombo A disp. Spagnoli, Filippi, Frediani, Postolache All. Ciricosta
Lammari ( 4-3-3) Dinelli, Benedetti, Battistini, Garbini, Di Mauro, Saviozzi ( 68’ Gabriele) Pilleri, Donati ( 81’ Benlaidi) Biggi, Viviani ( 64’ Petrini) A disp. Monacci, Cinquini, Ingrao All. Fracassi
Arbitro: Picciotto di Firenze ( Corti e Fontani di Pisa )
Reti: 2’ Lambardi 32’ Donati 57’ Donati 89’ Barnini ( Tempi supplementari: 7’ Domenichini, 29’ Di Mauro
Livorno -  La Pls esce tra gli applausi del suo pubblico; ma esce anche dalla Coppa Italia.
Esce anche per un regolamento… particolare.
Il regolamento recita “ Se al termine dei 90’ regolamentari persistesse parità, si effettueranno due tempi supplementari di 15’ ciascuno. Persistendo ulteriore parità, si qualificherà, al turno successivo, la Società, che ha effettuato la gara in trasferta.
Esce  “sconfitto”  contro una formazione varata per il salto di categoria.  Mister Ciricosta ha messo in campo 9 giocatori con età da Juniores, ‘93,’94,’95, e solo due ( Vannucci, ‘91, ed Ercoli ‘78)…anziani. E nel secondo tempo è entrato anche un’altro ‘94, Barnini. In conclusione dobbiamo far notare che, la Pls, ha giocato con 10 giocatori, infortunio muscolare a Falleni, quando erano stati già fatte le tre, canoniche, sostituzioni, dall’85’. Ed il terzo gol è stato segnato quando rendevano agli avversari un giocatore.
La Pls è scesa in campo con lo stesso disegno tattico, con cui aveva dato i suoi frutti domenica scorsa con l’Avenza, quando, nel secondo tempo, Ciricosta aveva cambiato il 4-3-3, con un 4-2-3-1. Oggi in difesa Botti, Sgariglia, Falleni e Vannucci. Pacini e Rossi Francesco davanti alla difesa. Tre mezze punte, Colombo, Ercoli, Lambardi, e Telloli unica unta. In fase di non possesso Colombo e Lambardi si abbassa, con Ercoli libero di muoversi alla…bisogna.
Durante l’incontro è stato spesso ridisegnato il tema tattico, a seconda di come si presentava  l’andamento della partita. Rossi Giacomo entra a sinistra basso, per finire alto, ( Colombo prende il suo posto) con Vannucci che passa a destra. Domenichini entra in posizione di punta con Lambardi ed Ercoli a sinistra a fare da pendolo. Barnini punta centrale; ma, nel momento di non possesso, rientra spesso a dare aiuto ai compagni. In tutto questo Rossi Francesco, calato poi nel finale, per il gran lavoro svolto, parte da mediano centrale, copre le spalle agli avanzamenti di Vannucci, si alza, sulla linea delle punte in fase di possesso. E termina la partita  per giocare, esterno, a destra. Si presenta diverse volte  per il tiro in porta, coglie una traversa dal limite dell’area. Impossibile tenere questo passo per tutta la partita. Forse, quando avanza, verso la rete, potrebbe essere più… egoista.
Le reti
2’ Da una palla in profondità della Pls, in area ospite, due difensori se né impossessano, arriva Lambardi, che, da dietro, sottrae loro il pallone e  batte Dinelli.
32’ Saviozzi calcia da limite. Spagnoli respinge, più lesto Donanti che insacca a porta vuota.
57’ Biggi sulla destra. Cross rasoterra in area. Donati anticipa la difesa, e porta in vantaggio la sua  squadra.
89’ Rossi Giacomo batte un corner. Nella mischia spunta la testa di Barnini ed è pareggio.
7’ t.s. Pacini ruba palla a centrocampo, e lancia sulla sinistra Domenichini, che entra in area di prima intenzione batte Dinelli.
14’ t.s. Corner per gli ospiti. La palla arriva sul secondo palo, in tutta tranquillità, Di Mauro schiaccia in rete.
E domenica ancora campionato con la trasferta in quel di Pietrasanta

Comments are closed

Other News