Serie B: Il Livorno pareggio e senza gol col Sassuolo

12 maggio 2012 19:12 Commenti disabilitati

Livorno – Sassuolo    0-0

Francesco Bardi, cala la saracinesca ed è 0-0 ( tuttob)

Livorno: Bardi, Salviato (67′ Meola), Bernardini, Knezevic, Lambrughi, Bigazzi (57′ Siligardi), Filkor, Luci, Remedi, Dionisi (75′ Lignani), Paulinho. A disp: Mazzoni, Schiattarella, Piccolo, Barone. All. Perotti
Sassuolo: Pomini, Marzorati, Piccioni, Terranova, Consolini (54′ Gazzola), Magnanelli, Cofie, Longhi, Missiroli (76′ Valeri), Sansone, Boakye (53′ Troianello). A disp: Bassi, Bianco, Bianchi, Bruno. All. Pea
Arbitro: Candussio di Cervignano ( Stallone-Tasso IV Uomo: Mariani)
Note: Spettatori: 1.312. Abbonati 3.075. Quota partita 24.842,77
Livorno - La lancetta dell’orologio aveva da poco segnato l’ora di gioco, quando Bardi, compie due parate, una distendendosi sulla sua sinistra, e la seconda andando a togliere la palla dal sette, i tifosi capiscano, che gli amaranto stanno subendo l’entrata in campo di Troianiello, e il loro incitamento aumenta, tanto da spingere la squadra  a superare questo momento particolare. Corre l’83’. Paulinho serve Siligardi, sul lato opposto dell’area di rigore. Controlla di petto, e batte a rete. Pomini si supera e manda in corner.
Potremmo dire che Livorno-Sassuolo trova i suoi punti culminati in queste azioni. Un’altra azione, importante, e determinante.Nel primo tempo. Il Livorno batte un camncio d’angolo. La palla spione in mezzo all’area. Paulinho salta per colpire di testa; ma un difensore lo “affonda”. Il signor Candussio fischia. Tutti pensano che concedesse il rigore. Nò. Punizione a favore del Sassuolo. Ha toccato la palla con un braccio. Certo; ma dopo aver subito “l’affondamento”. Nonostante tutto resta il fato che il Livorno non ha perso, e non ha preso gol.
Mister Perotti non ha stravolto tatticamente la squadra.. Difesa a quattro. Luci davanti alla difesa, e quattro centrocampisti, con unica punta, centrale, Paulinho. Poi in fase di possesso gli esterni, Dionisi,  a sinistra, e Bigazzi, a destra, si alzavano e formavano una linea d’attacco a tre.
Nella ripresa visto la giornata poco brillante di Bigazzi, ha inserito prima Siligardi al suo posto.  che parte alle spalle di Paulinho, ed in fase di possesso lo affianca centralmente, cercando, così, l’uno contro uno. Poco dopo esce Dionisi per far posto a Lignani, che si posizione da esterno di centrocampo. Così il Livorno finisce con un  4-4-2. Purtroppo il mister amaranto deve effettuare un cambio forzato. Salviato si infortuna ed entra Meola.
Il Sassuolo aveva disegnato un centrocampo a 5, una difesa a 3 e due punte. La loro partenza era gestire la partita senza correre rischi, per poi, all’inizio del secondo tempo, cercare do aumentare il ritmo per “colpire” l’avversario. La sorpresa è durata poco. Perché gli amaranto hanno saputo battere colpo su colpo.
Una partita che ha visto in primo piano la voglia di questo gruppo di far bene. Anche se “stuzzicati” da Perotti. Adesso la squadra deve continuare su questa falsariga. Martedì c’è un impegno importante. Quello con il Pescara. Da allora il Livorno aveva accusato il colpo. Quindi martedì deve riprendere il cammino giusto.
Risultati
Bari  -Brescia               2 – 2
Varese – Ascoli           4 – 0
Reggina -Cittadella    3 – 3
Modena  -Grosseto    2 – 1
Padova  – Gubbio       3  -0
Crotone  -Nocerina   3  -1
J. Stabia  -Sampdoria 1 – 2
Livorno  -Sassuolo     0 – 0
Empoli  -Vicenza        1– 1
Pescara  – Torino        2 – 0
14 maggio 20:45     Albinoleffe – H. Verona
Classifica
Pescara 77/// Torino    76 /// Sassuolo 74 /// H.Verona 73 /// Varese 68 /// Sampdoria 67 /// Padova 63 /// Brescia  57 /// Reggina 55 /// J. Stabia 54 ///  Modena 51 /// Crotone 49 /// Cittadella 48 /// Grosseto 48 /// Bari 47 /// Ascoli 43 /// Empoli  43 /// Livorno 39 /// Vicenza 38 /// Nocerina 37 /// Gubbio 32 /// Albinoleffe     25
Le pagelle di Daniele Domenici

Livorno- Il Livorno riesce ad uscire indenne dal match casalingo
contro il Sassuolo, dividendo con gli emiliani la posta in palio.
Partita gradevole, condizionata dal caldo. Livorno ben messo in campo
da neo tecnico Perotti.
Bardi voto 7. Compie tre ottimi interventi salva risultato, si mostra
sempre sicuro, bello il colpo di reni sul colpo di testa di Missiroli
Salviato voto 6 Cerca di esser essenziale di fare cose facili, ci
riesce, esce per infortunio. (dal66′Meola) voto 6 Entra subito in
partita, contiene bene sulla fascia e va due volte al cross.
Lambrughi voto 6 Dalla sua parte arrivano pochi pericoli, il Sassuolo
attacca più sulla parte sinistra, svolge il suo compito con
sufficienza.
Knezevic voto 6,5 Il croato comanda la difesa con autorità, sempre
pronto, buoni interventi in chiusura.
Bernardini voto 6. Come il compagno di reparto è attento e dopo
moltissime partite il Livorno tiene inviolata la sua porta.
Bigazzi voto 6,5 Mossa a sorpresa del neo tecnico Perotti che lo
schiera in campo e lui lo ripaga dando vivacità sulla destra.(Dal
58′Siligardi voto 6,5 Sue le due fiammate nel secondo tempo che fanno
gridare al gol i tifosi amaranto con due potenti conclusioni dalla
media distanza.
Remedi voto 6 Prova di sostanza per il giovane Viareggino corre su
tutti i palloni, dinamico.
Luci voto 6,5 Bravo nel rompere che nel provare a costruire va vicino
al gol con una conclusione da fuori.
Filkor voto 6. Anche per lui prova di sostanza per contrastare il
centrocampo emiliano.
Dionisi voto 6. Nel primo tempo impegna il portiere emiliano con una
parata di piede, fa movimento, viene sacrificato per passare al
4-4-1-1. (dal  76′Lignani  s.v. Fa il suo esordio in campionato dopo
un brutto infortunio, il giovane fa vedere che le qualità ci sono.
Paulinho voto 6 Si batte in avanti, ci prova di testa e con dei guizzi
per innescare ripartenze,
All.Perotti voto 6,5 La squadra sembra più quadrata, la difesa più
protetta dal centrocampo, la squadra fornisce una prova generosa, ed è
bravo nel metter dal primo minuto Bigazzi spiazzando in parte Pea che
immaginava un Livorno diverso.

Comments are closed

Other News