Serie B: Il Livorno cade ad Ascoli ed il 1° Maggio al Picchi arriva il Torino

28 aprile 2012 20:33 Commenti disabilitati

Ascoli – Livorno 2-0
Ascoli: Guarna; Andelkovic, Pasqualini, Faisca, Ciofani, Scalise,  Parfait, Sbaffo, Di Donato ( 76’ Giovannini ) Papa Waigo (87’ Gerardi ) Soncin (70’ Tomi ) A disp.  Maurantonio, Conocchioli, Falconieri, Romeo. All. Silva
Livorno: Mazzoni, Lambrughi, Sini ( 28’ Meola )Salviato,Bernardini, Schiattarella ( 55’ Piccolo) Filkor, Barone ( 69’ Bernacci ) Paulinho, Dionisi. A disp.  Bardi, Bigazzi, Remedi. All. Madonna
Arbitro: Merchiori di Ferrara
Reti: 36’ Soncin 64’  Scalise.
Note: 66’ Espulso Sbaffo per doppia ammonizione. 85’ Dionisi sbaglia un calcio di rigore.
Ascoli - IL Livorno scende al Del Duca con  Sini al posto di Knezevic  e  Berlinghieri, al suo rientro, a centrocampo. L’Ascoli, dal canto suo,  perde, in extremis, Peccarisi; ma recuperano Papa Waigo e Soncin.
Il Livorno parte bene,  e con due occasioni di Belinghieri e Paulinho, poteva andare in vantaggio. Dopo queste occasioni gli amaranto calano di intensità e l’Ascoli né approfitta per prendere in mano il gioco. E così inizia il lavoro di Mazzoni. Prima su PapaWaigo, poi su Soncin, Per l’attaccante ascolano è la prova generale. Poco dopo, con un pallonetto ad incrociare dal limite, rende inutile il tentativo del portiere livornese, e porta in vantaggio la squadra di Silva Su questo punteggio le due squadre vanno al riposo. Nella ripresa il Livorno torna in campo proponendo un tipo di gioco scarso di idee. L’Ascoli nè approfitta e da un calcio d’angolo a favore degli amaranto, dove Barone aveva cercato di battere a rete, nè scaturisce un rimpallo, che permette, all’Ascoli, di ripartire. Scalise si presenta solo davanti a Mazzoni e segna la rete del raddoppio. Il Livorno cerca di reagire e prima mette in difficoltà Sbaffo che tocca la palla con una mano e, visto che era già ammonito, arriva il rosso. Il Livorno tenta ed all’85’, per fallo di mano di Faisca, l’arbitro concede un rigore al Livorno. Dionisi và sul dischetto; ma Guarna intuisce  e para. Nel finale il Livorno prova ad impensierire il portiere ascolano; ma mai con determinazione e  convinzione.
Sconfitta, e con due casi da valutare. Per Sini un problema al tendine di Achile e per Belinghieri problema all’adduttore
Ed ora  gli amaranto avranno tre incontri con le prime della classifica. E due giocatori usciti il dottori Porcellini dovrà valutare domani l’entità dei malanni.
Il primo incontro martedi’, primo maggio, alle ore 18 al Picchi contro il Torino.
Sala Stampa
Armando Madonna
“ Avevamo anche un uomo in più, ma non c’eravamo. Se non cambiamo  atteggiamento sarà durissima riuscire a salvarci. Ci vuole una scossa, forte. Non ci devono essere attenuanti o scuse di nessun genere. Sono successe cose tremende, ma questo non è proprio il modo di giocare. Si deve lottare su ogni pallone, oggi i miei non hanno dato tutto. Abbiamo mollato subito, eravamo una squadra senz’anima. Quella di oggi è stata sicuramente la peggiore prestazione da quando sono al Livorno. Abbiamo giocato benino i primi venti minuti, poi siamo spariti dal campo”.

la redazione

Le Pagelle
 di Daniele Domenici
Ascoli- Il Livorno esce ancora una volta sconfitto, l’Ascoli grazie ad
un gran tiro di Soncin e un contropiede finalizzato da Scalise, vince
meritatamente il match, il Livorno è apparso con poche idee.
Mazzoni voto 6 Compie tre interventi che evitano un passivo maggiore,
sui gol subiti non fa miracoli.
Salviato voto 5,5 L’ascoli dalla sua parte non porta molti pericoli,
in fase propositiva come al solito non porta un grande contributo.
Lambrughi voto 6 Prima da esterno poi da centrale svolge il suo
compito con diligenza.
Sini voto 5,5 Subisce la velocità di Papa Waigo esce per infortunio.
Dal 28′ Meola voto 6 L’ex Avellinese non dispiace, in fase di copertura
è concentrato e attento, prova anche a sganciarsi in avanti.
Bernardini voto 5,5 Il centrale difensivo non commette particolari
errori, su Soncin che però conclude a rete, poteva stare più vicino.
Schiattarella voto 5 In avanti non riesce ad incidere ed a aiutare il
reparto avanzato. Dal 55′ Piccolo voto 5 Entra ma non cambia
minimamente il film della partita, quasi un non pervenuto.
Filkor voto 5,5 Come al solito tanto movimento, mancano però l’idea e
un po di qualità.
Barone voto 5,5. Prova con l’esperienza e con i piedi educati a far
partire qualche azione, non riesce nel suo intento. (dal 69′ Bernacci
voto 6 Entra e cerca il gioco aereo e di sponda, propizia in parte il
rigore, si batte.
Berlinghieri voto 6. Parte forte l’ex Ascolano andando al tiro in due
circostanze, cerca di esser nel vivo del gioco, si perde alla
distanza.
Dionisi voto 4,5 Giornata no per il Reatino, incide poco in avanti e
sbaglia anche dagli undici metri.
Paulinho voto 5 Il Brasiliano sembra aver perso lo smalto, poco
propositivo, non riesce mai a concludere a rete.
Madonna voto 5 La squadra è apparsa spenta, al gol subito non c’e
stata reazione, senza Luci il gioco latita, in avanti poche soluzioni,
la situazione si fa preoccupante.
Risultati
Brescia – Sassuolo       1-0
Verona – Empoli          0-0
Ascoli – Livorno          2 –0
Cittadella – Varese      0 –1
Grosseto  – Padova      2 –2
Gubbio – Pescara         0 –2
Modena – J. Stabia      3-0
Reggina – Albinoleffe 1 –0
Sampdoria – Bari         2 – 0
Torino – Crotone         2 – 1
Vicenza -Nocerina     0 –1
Classifica
Torino 70 /// Pescara 68 /// Sassuolo 67 /// Verona 67 /// Padova  60 /// Varese 59 /// Sampdoria 58 /// Reggina 54 /// Brescia    53 /// J. Stabia 52 /// Bari 49 /// Modena 48 /// Crotone 44 /// Cittadella    44 /// Ascoli 41 /// Livorno 38 /// Empoli 35 ///  Vicenza 34 /// Nocerina 34 /// Gubbio 31/// Albinoleffe 25

Comments are closed

Other News