Presentato il 5° trofeo Citta’ di Livorno Memorial Giampaglia e Tagliaferri

13 aprile 2011 18:08 Commenti disabilitati

Livorno- “ Nel presentare questo trofeo prevale la commozione all’aspetto istituzionale. L’ assessore ha un vantaggio, perché  ha la possibilità di preservare la memoria di due amici,oltre che, uomini di sport.” Con queste parole l’assessore allo sport, del Comune di Livorno, Claudio Ritorni, ha dato inizio alla conferenza stampa per il “Memorial Giampaglia e Trofeo Tagliaferri”. Ha poi continuato rivolgendo un ringraziamento agli organizzatori, ed ai familiari, per il continuare a proporre questo evento, nonostante si stia attraversando  un periodo irto di difficoltà. Leggi, principalmente, risorse. Con questo trofeo si esalta il valore dello sport e non, come in campo professionistico, dove, invece di aprire le porte ai nostri vivai, si preferisce contrattualizzare giocatori ultra trentenni in scadenza di contratto.  Non dimentichiamo, ha poi concluso Ritorni,  che tutto ciò ci permette di non dimenticare un percorso storico e delle nostre radici. Subito dopo ha preso la parola il Diesse

Ernesto Giuliani

dell’AntignanoBanditella, Ernesto Giuliani, il quale è entrato nella parte tecnica del trofeo. “ Siamo così giunti al quinto anno, dove saranno ospitati oltre quattromila partecipanti, tra giocatori, allenatori e dirigenti. La manifestazione inizierà allo stadio Armando Picchi, venerdì 22 p.v, alle ore 14. Inizieranno i bambini nati nel 2001/2, appartenenti alla scuola calcio, per arrivare, alle ore 17, alla presentazione ufficiale. La prima partita si svolgerà allo stadio il sabato alle ore 9 con Milan-Livorno. Alla premiazione, del 25 c.m., saranno presenti Massimiliano Allegri ( e qui, con ironia tutta labronica, il diesse ha detto che Allegri è livornese e non di San Vincenzo) e Giorgio Chiellini.”

Bruno Perticoni, vice presidente regionale dell figc, “ Arrivare al quinto anno di un trofeo così importante, è segno di bravura da parte degli organizzatori, a cui vanno i nostri migliori auguri, che offrono il loro operato da puri volontari. Inoltre questi due giocatori, a cui è dedicato il trofeo hanno permesso una maggior visibilità alla nostra città.”

Gian Carlo Paperini, presidente dell’Antignano Banditella, ha sottolineato che, dopo una stagione, della sua Società, ricca di risultati positivi ( leggi tra l’altro la vittoria del campionato di seconda categoria) si aggiunge un trofeo, che ci onora di ospitare, ed organizzare. Noi che siamo una società dove i giovani sono in cima ad ogni nostro progetto.

Ha concluso Paola Giampaglia, figlia di Rossano, sottolineando un fatto che la rende ancor più orgogliosa di suo padre. “ Spesso, per strada, mi ferma la gente dicendomi… C’è il torneo di babbo… E questo fatto dimostra che, ha distanza di anni dalla sua dipartita, la gente lo ricorda ancora con affetto.”

Era, inoltre, presente Paolo Pini, facente parte del Comitato Organizzatore, ed ex giocatore.

Sedici le squadre presenti: Milan, Juventus, Fiorentina, Empoli, Genoa, Parma, Brommapikarna, Livorno, Viareggio, Helsinki, Team Mendrisiotto, Piacenza, Sampdoria, AntignanoBanditella e Lucchese.

Il Trofeo Tagliferri è riservato alla categoria Esordienti, mentre il 5° Trofeo Città di Livorno “Memorial Rossano Giampaglia” è riservato a i Giovanissimi nati nel 1977.

gianni picchi

Comments are closed

Other News